Shofar

Shofar
IL SUONO DELLO SHOFAR

lunedì 28 settembre 2015

Perché chiunque fa cose malvagie odia la luce e non viene alla luce

Nel nome del Padre del Figlio e dello Spirito Santo
14 «E, come Mosè innalzò il serpente nel deserto, così bisogna che il Figlio dell'uomo sia innalzato, 15 affinché chiunque crede in lui abbia vita eterna. 16 Perché Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna. 17 Infatti Dio non ha mandato suo Figlio nel mondo per giudicare il mondo, ma perché il mondo sia salvato per mezzo di lui. 18 Chi crede in lui non è giudicato; chi non crede è già giudicato, perché non ha creduto nel nome dell'unigenito Figlio di Dio. 19 Il giudizio è questo: la luce è venuta nel mondo e gli uomini hanno preferito le tenebre alla luce, perché le loro opere erano malvagie. 20 Perché chiunque fa cose malvagie odia la luce e non viene alla luce, affinché le sue opere non siano scoperte; 21 ma chi mette in pratica la verità viene alla luce, affinché le sue opere siano manifestate, perché sono fatte in Dio».Giovanni: 3,14-21.
Fate attenzione alle sante e illuminanti parole del Messia Gesù, ascoltatele e custoditele nei vostri cuori come un prezioso tesoro. Resistete alle tenebre e volgetevi alla luce dello Spirito Santo( la Ruach haKodesh ). Non date retta alla falsa luce dell'arrogante lucifero.
                                Le tue parole, Signore, sono spirito e vita.
                                                  Sal 18:1 Al direttore del coro. Di Davide, servo del SIGNORE, il quale rivolse al SIGNORE le parole di questo cantico, quando il SIGNORE lo liberò dalla mano di Saul. Egli disse:
«Io ti amo, o SIGNORE, mia forza!
2 Il SIGNORE è la mia rocca, la mia fortezza, il mio liberatore;
il mio Dio, la mia rupe, in cui mi rifugio,
il mio scudo, il mio potente salvatore, il mio alto rifugio.
3 Io invocai il SIGNORE ch'è degno d'ogni lode
e fui salvato dai miei nemici.
4 I legami della morte mi avevano circondato,
i torrenti della distruzione mi avevano spaventato.
5 I legami del soggiorno dei morti mi avevano attorniato,
i lacci della morte m'avevano sorpreso.
6 Nella mia angoscia invocai il SIGNORE,
gridai al mio Dio.
Egli udì la mia voce dal suo tempio,
il mio grido giunse a lui, ai suoi orecchi.
7 Allora la terra fu scossa e tremò,
le fondamenta dei monti furono smosse e scrollate;
perch'egli era colmo di sdegno.
8 Un fumo saliva dalle sue narici;
un fuoco consumante gli usciva dalla bocca
e ne venivan fuori carboni accesi.
9 Egli abbassò i cieli e discese,
una fitta nube aveva sotto i piedi.
10 Cavalcava un cherubino e volava;
volava veloce sulle ali del vento;
11 aveva fatto delle tenebre la sua stanza nascosta;
aveva posto intorno a sé, per suo padiglione, l'oscurità delle acque,
le dense nubi dei cieli.
12 Per lo splendore che emanava da lui,
le dense nubi si sciolsero con grandine e con carboni ardenti.
13 Il SIGNORE tonò nei cieli,
l'Altissimo fece udire la sua voce
con grandine e con carboni ardenti.
14 Scagliò le sue saette e disperse i nemici;
lanciò folgori in gran numero e li mise in fuga.
15 Allora apparve il fondo del mare,
e le fondamenta del mondo furono scoperte
al tuo rimprovero, o SIGNORE,
al soffio del vento delle tue narici.
16 Egli tese dall'alto la mano e mi prese,
mi trasse fuori dalle grandi acque.
17 Mi liberò dal mio potente nemico,
da quelli che mi odiavano, perch'eran più forti di me.
18 Essi mi erano piombati addosso nel dì della mia calamità,
ma il SIGNORE fu il mio sostegno.
19 Egli mi trasse fuori al largo,
mi liberò, perché mi gradisce.
20 Il SIGNORE mi ha ricompensato secondo la mia giustizia,
mi ha reso secondo la purezza delle mie mani,
21 poiché ho osservato le vie del SIGNORE
e non mi sono allontanato dal mio Dio, comportandomi da empio.
22 Poiché ho tenuto tutte le sue leggi davanti a me
e non ho rifiutato i suoi precetti.
23 Sono stato integro verso di lui,
mi sono guardato dalla mia iniquità.
24 Perciò il SIGNORE mi ha ripagato secondo la mia giustizia,
secondo la purezza delle mie mani in sua presenza.
25 Tu ti mostri pietoso verso il pio,
integro verso l'uomo integro;
26 ti mostri puro con il puro
e ti mostri astuto con il perverso;
27 poiché tu sei colui che salva la gente afflitta
e fa abbassare gli occhi alteri.
28 Sì, tu fai risplendere la mia lampada;
il SIGNORE, il mio Dio, illumina le mie tenebre.
29 Con te io assalgo tutta una schiera,
con il mio Dio salgo sulle mura.
30 La via di Dio è perfetta;
la parola del SIGNORE è purificata con il fuoco;
egli è lo scudo di tutti quelli che sperano in lui.
31 Poiché chi è Dio all'infuori del SIGNORE?
E chi è Rocca all'infuori del nostro Dio,
32 il Dio che mi cinge di forza e rende la via retta?
33 Egli rende i miei piedi simili a quelli delle cerve,
mi rende saldo sulle mie alture;
34 addestra le mie mani alla battaglia
e le mie braccia tendono un arco di bronzo.
35 Tu m'hai anche dato lo scudo della tua salvezza,
la tua destra mi ha sostenuto,
la tua bontà mi ha reso grande.
36 Tu hai allargato la via davanti ai miei passi
e i miei piedi non hanno vacillato.
37 Ho inseguito i miei nemici e li ho raggiunti;
non sono tornato indietro prima d'averli distrutti.
38 Li ho abbattuti e non sono potuti risorgere;
sono caduti sotto i miei piedi.
39 Tu m'hai cinto di forza per la guerra;
tu hai fatto piegare sotto di me i miei avversari;
40 hai fatto voltare le spalle davanti a me ai miei nemici,
e ho distrutto quelli che mi odiavano.
41 Hanno gridato, ma nessuno li ha salvati;
hanno gridato al SIGNORE, ma egli non ha risposto.
42 Io li ho tritati come polvere al vento,
li ho spazzati via come il fango delle strade.
43 Tu m'hai liberato dal popolo in rivolta,
m'hai costituito capo di nazioni;
un popolo che non conoscevo mi è stato sottomesso.
44 Al solo udir parlare di me,
mi hanno ubbidito;
i figli degli stranieri mi hanno reso omaggio.
45 I figli degli stranieri si sono persi d'animo,
sono usciti tremanti dai loro nascondigli.
46 Il SIGNORE vive: sia benedetta la mia Rocca!
Sia esaltato il Dio della mia salvezza!
47 Il Dio che fa la mia vendetta e mi sottomette i popoli,
48 che mi libera dai miei nemici.
Sì, tu m'innalzi sopra i miei avversari,
mi salvi dall'uomo violento.
49 Perciò, o SIGNORE, ti loderò tra le nazioni
e salmeggerò al tuo nome.
50 Grandi liberazioni egli accorda al suo re,
usa benevolenza verso il suo unto,
verso Davide e la sua discendenza in eterno».    AMEN

Sappiano "Tutte" le maschere, che presto... molto presto, saranno private di ogni valore, e, conosceranno la Potenza e le Virtù dello Spirito Santo.
Sappiano, che un po di tempo gli rimane, per poterle levare spontaneamente e calpestarle sotto i loro piedi: AMEN.
Se non toglierete la falsità, quando verrà il Signore Messia Gesù, e verrà molto presto, non vi riconoscerà, e il vostro posto sarà nelle tenebre esteriori, dove sarà pianto e stridore di denti.
                           Fate dunque degni frutti di pentimento, ed Egli che è Misericordioso, vi concederà il perdono in Cristo Gesù.
Gesù Messia è amore e bene assoluto, e vuole che i peccatori riconoscano i loro sbagli e si pentano, e come disse nella parabola: Lc 15:1 Or tutti i pubblicani e i peccatori, si accostavano a lui per udirlo. 2 E i farisei e gli scribi mormoravano, dicendo: «Costui accoglie i peccatori e mangia con loro». 3 Allora egli disse loro questa parabola: 4 «Qual uomo fra voi, se ha cento pecore e ne perde una, non lascia le novantanove nel deserto e non va dietro alla perduta finché non la ritrova? 5 E quando la ritrova, se la mette sulle spalle tutto contento; 6 e, giunto a casa, convoca gli amici e i vicini e dice loro: "Rallegratevi con me, perché ho ritrovato la mia pecora che era perduta". 7 Io vi dico che allo stesso modo vi sarà in cielo più gioia per un solo peccatore che si ravvede, che per novantanove giusti che non hanno bisogno di ravvedimento. 8 O quale donna, se ha dieci dramme e ne perde una, non accende la lampada, non spazza la casa e non cerca accuratamente finché non la ritrova? 9 E quando l'ha trovata, chiama insieme le amiche e le vicine, dicendo: "Rallegratevi con me, perché ho ritrovato la dramma che avevo perduta". 10 Allo stesso modo vi dico, vi sarà gioia presso gli angeli di Dio per un solo peccatore che si ravvede».
Dunque c'è la speranza. Ravvedetevi allora e tornate sulla via del Messia Gesù.

                           Lo Spirito dice alla chiesa di Laodicea

14 «E all'angelo della chiesa in Laodicea scrivi: queste cose dice l'Amen, il Testimone fedele e verace, il Principio della creazione di Dio. 15 Io conosco le tue opere, che tu non sei né freddo né caldo. Oh, fossi tu freddo o caldo! 16 Così, perché sei tiepido e non sei né freddo né caldo, io sto per vomitarti dalla mia bocca. 17 Poiché tu dici: "Io sono ricco, mi sono arricchito e non ho bisogno di nulla"; e non sai invece di essere disgraziato, miserabile, povero, cieco e nudo. 18 Ti consiglio di comperare da me dell'oro affinato col fuoco per arricchirti, e delle vesti bianche per coprirti e non far apparire così la vergogna della tua nudità, e di ungerti gli occhi con del collirio, affinché tu veda. 19 Io riprendo e castigo tutti quelli che amo; abbi dunque zelo e ravvediti. 20 Ecco, io sto alla porta e busso; se qualcuno ode la mia voce ed apre la porta, io entrerò da lui, e cenerò con lui ed egli con me. 21 A chi vince concederò di sedere con me sul mio trono, come anch'io ho vinto e mi sono posto a sedere col Padre mio sul suo trono. 22 Chi ha orecchi, ascolti ciò che lo Spirito dice alle chiese».



martedì 16 giugno 2015

Grrrr il vigliacco ovvero Fantomas

Nel nome del Padre del Figlio e dello Spirito Santo
                            1 In quel momento, i discepoli si avvicinarono a Gesù, dicendo: «Chi è dunque il più grande nel regno dei cieli?» 2 Ed egli, chiamato a sé un bambino, lo pose in mezzo a loro e disse: 3 «In verità vi dico: se non cambiate e non diventate come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli. 4 Chi pertanto si farà piccolo come questo bambino, sarà lui il più grande nel regno dei cieli. 5 E chiunque riceve un bambino come questo nel nome mio, riceve me. 6 Ma chi avrà scandalizzato uno di questi piccoli che credono in me, meglio per lui sarebbe che gli fosse appesa al collo una macina da mulino e fosse gettato in fondo al mare.Matteo: 18,1-6.
La malizia diabolica di G.o.a ( vedete come per incanto appare il suo nik), pian piano spariranno le erre e comparirà il nik che usa come paravento "cristiano", uno dei tanti che usa nella cloaca web. Fra non molto comparirà il Link, che vi riporterà al suo specchio per le allodole, dove manifesta a parole tutta la sua malizia e ipocrisia, coppiando- incollando frasi e studi della Parola dell'Eterno, ma avvendone rinnegato la sostanza.
Poi vi mostrerò tutti i commenti da lui( Fantomas ) fatti, e paragonerete ciò che dice nel suo blog con quello che dice in anonimato, indossando ogni volta la maschera della vigliaccheria e della "Miscredenza" che più gli si addice.
    Queste parole rivelate a Giovanni riporto: E tutte le creature che sono nel cielo, sulla terra, sotto la terra e nel mare, e tutte le cose che sono in essi, udii che dicevano: «A colui che siede sul trono, e all'Agnello, siano la lode, l'onore, la gloria e la potenza, nei secoli dei secoli».Ap:5,13.
E ancora: 9 Se uno ha orecchi, ascolti. 10 Se uno deve andare in prigionia, andrà in prigionia; se uno dev'essere ucciso con la spada, bisogna che sia ucciso con la spada. Qui sta la costanza e la fede dei santi. Ap: 13,9.       
                                            AMEN
Tutto l'impasto lievitante dei Farisei verrà seccato, si, non funzionerà più in eterno, si, la pasta non sarà più avvelenata dai tossici lactobacilli farisaici. Attenti dunque al Lievito dei Farisei, che è ipocrisia.
Lo Spirito Santo mi ordina espressamente di rivelare l'identità di Gio.a, costi quel che costi; se dovrò andare in prigionia andrò in prigionia, se dovrò morire di spada, morirò di spada: questa è la determinazione dell'iperrealista( spirituale però), mosso dallo Spirito Santo.
Io, per quanto mi riguarda non ho nulla da perdere: Muoia Sansone con tutti i Filistei.
Gesù Messia dice:  Badate a voi stessi! Vi consegneranno ai tribunali, sarete battuti nelle sinagoghe, sarete fatti comparire davanti a governatori e re, per causa mia, affinché ciò serva loro di testimonianza. 10 E prima bisogna che il vangelo sia predicato fra tutte le genti. Marco 13,9-10
. Poi ancora: Quando vi condurranno per mettervi nelle loro mani, non preoccupatevi in anticipo di ciò che direte, ma dite quello che vi sarà dato in quell'ora; perché non siete voi che parlate, ma lo Spirito Santo. Marco: 13,11.
Sempre Gesù Messia dice: 24 Un discepolo non è superiore al maestro, né un servo superiore al suo signore. 25 Basti al discepolo essere come il suo maestro e al servo essere come il suo signore. Se hanno chiamato Belzebù il padrone, quanto più chiameranno così quelli di casa sua! 26 Non li temete dunque; perché non c'è niente di nascosto che non debba essere scoperto, né di occulto che non debba essere conosciuto. 27 Quello che io vi dico nelle tenebre, ditelo nella luce; e quello che udite dettovi all'orecchio, predicatelo sui tetti. 28 E non temete coloro che uccidono il corpo, ma non possono uccidere l'anima; temete piuttosto colui che può far perire l'anima e il corpo nella geenna. 29 Due passeri non si vendono per un soldo? Eppure non ne cade uno solo in terra senza il volere del Padre vostro. 30 Quanto a voi, perfino i capelli del vostro capo sono tutti contati. 31 Non temete dunque; voi valete più di molti passeri.
32 Chi dunque mi riconoscerà davanti agli uomini, anch'io riconoscerò lui davanti al Padre mio che è nei cieli. 33 Ma chiunque mi rinnegherà davanti agli uomini, anch'io rinnegherò lui davanti al Padre mio che è nei cieli.
34 Non pensate che io sia venuto a mettere pace sulla terra; non sono venuto a metter pace, ma spada
M'inchino Signore Gesù Cristo alle tue parole potenti e di pura Verità.
La tua spada frantumerà le nazioni, e Tutti si prostraranno dinanzi alla tua Regale Potenza.
Tutti i potenti saranno annientati dalla tua Parola. Tutti gli alti monti saranno abbassati, e le valli colmate.
Ebbene, Si, io sono Pazzo, si, pazzo innamorato follemente del Messia Gesù, a cui consegno me stesso, annullandomi, dunque posso dire come L'apostolo: non più io, ma Cristo in me. Amen.
Indagate le scritture, si, leggettele e schiaritevi un po, infatti dicono:  Ma l' uomo naturale non riceve le cose dello Spirito di Dio, perché esse sono pazzia per lui; e non le può conoscere, perché devono essere giudicate spiritualmente.  Ancora dice l'apostolo delle genti:  poiché la pazzia di Dio è più saggia degli uomini e la debolezza di Dio è più forte degli uomini.
Ancora e ancora dice lo Spirito Santo per bocca dell'apostolo:  Tuttavia, a quelli tra di voi che sono maturi esponiamo una sapienza, però non una sapienza di questo mondo né dei dominatori di questo mondo, i quali stanno per essere annientati; 
Non sono parole mie, ma dello Spirito Eterno, impresse nella realtà con Potenza, ed efficaci più che mai. 
Il cielo e la terra passeranno ma le parole dell'Eterno Padre, non passeranno mai.
                                       AMEN, così è in Verità.

lunedì 15 giugno 2015

Chi è "Fantomas", ora capirete.

NEL NOME DEL PADRE DEL FIGLIO E DELLO SPIRITO SANTO
                                                      Sal 37:1 Di Davide.
Non adirarti a causa dei malvagi;
non aver invidia di quelli che agiscono perversamente;
2 perché presto saranno falciati come il fieno
e appassiranno come l'erba verde.
3 Confida nel SIGNORE e fa' il bene;
abita il paese e pratica la fedeltà.
4 Trova la tua gioia nel SIGNORE,
ed egli appagherà i desideri del tuo cuore.
5 Riponi la tua sorte nel SIGNORE;
confida in lui, ed egli agirà.
6 Egli farà risplendere la tua giustizia come la luce,
e il tuo diritto come il sole di mezzogiorno.
7 Sta' in silenzio davanti al SIGNORE,
e aspettalo;
non adirarti per chi prospera nelle sue imprese,
per l'uomo che ha successo nei suoi malvagi progetti.
8 Cessa dall'ira e lascia lo sdegno;
non adirarti; ciò spingerebbe anche te a fare il male.
9 Poiché i malvagi saranno sterminati;
ma quelli che sperano nel SIGNORE possederanno la terra.
10 Ancora un po' e l'empio scomparirà;
tu osserverai il luogo dove si trovava,
ed egli non ci sarà più.
         AMEN
Sal 35:1 Di Davide.
O SIGNORE, contendi contro i miei avversari,
combatti contro quelli che mi combattono.
2 Prendi il piccolo scudo e il grande scudo, e vieni in mio aiuto.
3 Tira fuori la lancia e chiudi la via ai miei persecutori;
dimmi: «Sono io la tua salvezza».
4 Siano confusi e svergognati
quelli che cercano di togliermi la vita;
si ritirino e siano umiliati
quelli che meditano la mia rovina.
5 Siano come pula al vento,
e l'angelo del SIGNORE li scacci.
6 Sia la loro via tenebrosa e sdrucciolevole,
e l'angelo del SIGNORE li insegua.
7 Poiché, senza motivo, m'hanno teso di nascosto la loro rete,
senza motivo hanno scavato una fossa per togliermi la vita.
8 Sventura li colga all'improvviso e siano presi nella rete ch'essi hanno nascosta;
cadano nella trappola preparata per me.
9 Allora l'anima mia esulterà nel SIGNORE,
mi rallegrerò della sua salvezza.
AMEN
Un noto personaggio mondano, abbastanza conosciuto con un'altra "Maschera", che presto sarà rivelato e annullato dalla potenza dello Spirito Santo, si aggira come un lupo rapace, in cerca di prede. Egli non sa, ma io l'avverto: Presto sarai manifestato alla luce e perderai tutto quello che pensi di avere. Verrai messo a nudo, e Tutti vedranno chi realmente sei "Fantomas".
Fantomas è uno dei suoi nik, una delle tante maschere che indossa, quella più apropriata a ciò che egli realmente è, infatti, il significato spirituale di questo nome di bestemmia è: Malvagio. Ha trovato il suo nome, gli si incolla perfettamente. Solo una mente arrogante ed estremamente malvagia poteva autonominarsi così. Ben fatto!
Non è mia abitudine occuparmi dei fatti personali del mio prossimo, e non accetto che altri lo facciano su me. Io ci ho messo la faccia, qui sul web, infatti, sono noti il mio nome e cognome e chiunque può verificare chi sono, non ho "Maschere", sono un semplice uomo; sposato felicemente con una donna meravigliosa, e ho tirato avanti due splendidi figli: un maschio e una femmina, a cui tengo come la pupilla dei miei occhi, e difenderò il loro nome, costi quel che costi. Così è la vita, certo, non sono mancate le dificoltà e gli ostacoli, e per tanto tempo ho vissuto in povertà materiale, arrangiandomi con le mie mani, lavorando onestamente, senza essere di peso ad alcuno, e, quando mi viene richiesto, aiuto il mio prossimo, sia materialmente, e non a parole, e spiritualmente, dal profondo della mia fede in Gesù Messia: tanti possono testimoniarlo.
Tutto ciò che ho fatto, spinto dallo Spirito Santo, non è opera che serve alla salvezza, ma frutto di fede operante, senza vanto, infatti il Messia Gesù dice: «Guardatevi dal praticare la vostra giustizia davanti agli uomini, per essere osservati da loro; altrimenti non ne avrete premio presso il Padre vostro che è nei cieli.
2 Quando dunque fai l'elemosina, non far suonare la tromba davanti a te, come fanno gli ipocriti nelle sinagoghe e nelle strade, per essere onorati dagli uomini. Io vi dico in verità che questo è il premio che ne hanno. 3 Ma quando tu fai l'elemosina, non sappia la tua sinistra quel che fa la destra, 4 affinché la tua elemosina sia fatta in segreto; e il Padre tuo, che vede nel segreto, te ne darà la ricompensa. Matteo: 6,3-4.
Fantomas è geloso, invidioso e in malafede, e augura il male al prossimo, e vuole sapere di ciò che io faccio nel talamo nuziale. Vuole colpirmi( inutilmente però)nella mia situazione lavorativa, e attacca diabolicamente la mia famiglia, legalmente costituita, e dice espressamente, ispirato da satana, che si porrà in agguato, come sono soliti fare gli spiriti demoniaci dell'aria, per attentare alla mia integrità, dinanzi alle leggi dello stato, che io rispetto e a cui mi attengo, sempre che non violino la legge di Dio.
Fantomas è un demone, dei peggiori,  e come tale pagherà. Dietro la sua maschera c'è la tenebra e la cattiveria diabolica: pensa di nascondersi agli occhi di Dio Onnipotente, che tutto scruta fino in profondità. E' un miscredente, e pensa di farla franca, ma egli sappia che così non è. Presto verrai visitato da Messaggeri crudeli (non umani) che ti puniranno senza pietà.
Ho pregato tanto per te, affinchè non ti accadesse nulla di male"Fantomas",ma, dei carboni accesi si sono posti sul tuo capo.
          E ora ti dico: Come l'apostolo Pietro fece nei confronti di anania e saffira, così sia su te Fantomas, Amen. Segnati ora e data, perchè inizierai a perdere la pace, se mai l'hai avuta.
Questo sarà solo l'inizio.
E ricordati che nessuno, me compreso, può contrastare la potenza e la realtà dello Spirito Santo.
 AMEN.
In un altro post spiegherò nel dettaglio il vero significato occulto di Fantomas.
Ps. scusate gli errori di ortografia, io non sono un sopraculturato mondano, e me ne vanto.


domenica 14 giugno 2015

Già la scure è posta alla radice degli alberi.

Già la scure è posta alla radice degli alberi: ogni albero che non produce frutti buoni viene tagliato e gettato nel fuoco.Matteo: 3,10.
 Non c'è infatti albero buono che faccia frutto cattivo, né vi è albero cattivo che faccia frutto buono; 44 perché ogni albero si riconosce dal proprio frutto; infatti non si colgono fichi dalle spine, né si vendemmia uva dai rovi. 45 L'uomo buono dal buon tesoro del suo cuore tira fuori il bene, e l'uomo malvagio dal malvagio tesoro del suo cuore tira fuori il male; perché dall'abbondanza del cuore parla la sua bocca. Luca: 6,43-45

Così è scritto e così è stato detto per bocca di Giovanni Battista e del Messia Gesù.
Questo è un monito perenne per tutti i portatori di frutti cattivi: La scure è già posta alla vostra radice e verrete tagliati e gettati nel fuoco, "senza pietà", infatti, il tempo dei"Goym" sta per scadere: chi ha orechie per intendere intenda.
Verrete tagliati alla radice, implacabilmente, con forza, e la potenza dello Spirito Santo aggirà con taglio netto, alla fonte.
Guai agli scribi letterati, e ai neo-farisei cristiani, implacabile sarà lo zelo del Messia Gesù nei vostri confronti, una recisione netta verrà eseguita, e più non sarete.
In profondità avverrà il taglio, cosicchè non germoglierete in eterno, infatti, tagliato l'albero dalle radici, "non si manifesterà più".
Lo smarrimento e la paura saranno vostri fedeli alleati, la confusione e la menzogna prenderanno possesso di voi, non troverete chi vi sosterrà, e soli vagherete nei deserti di belial.
                                                      Sal 40:1 Al direttore del coro. Di Davide. Salmo.
Ho pazientemente aspettato il SIGNORE,
ed egli si è chinato su di me e ha ascoltato il mio grido.
2 Mi ha tratto fuori da una fossa di perdizione,
dal pantano fangoso;
ha fatto posare i miei piedi sulla roccia,
ha reso sicuri i miei passi.
3 Egli ha messo nella mia bocca un nuovo cantico
a lode del nostro Dio.
Molti vedranno questo e temeranno,
e confideranno nel SIGNORE.
4 Beato l'uomo che ripone nel SIGNORE la sua fiducia,
e non si rivolge ai superbi né a chi segue la menzogna!
5 O SIGNORE, Dio mio, hai moltiplicato i tuoi prodigi e i tuoi disegni in nostro favore;
nessuno è simile a te.
Vorrei raccontarli e proclamarli,
ma sono troppi per essere contati.
6 Tu non gradisci né sacrificio né offerta;
m'hai aperto gli orecchi.
Tu non domandi né olocausto né sacrificio per il peccato.
7 Allora ho detto: «Ecco, io vengo!
Sta scritto di me nel rotolo del libro.
8 Dio mio, desidero fare la tua volontà,
la tua legge è dentro il mio cuore».
9 Ho proclamato la tua giustizia nella grande assemblea;
ecco, io non tengo chiuse le mie labbra;
o SIGNORE, tu lo sai.
10 Non ho tenuto nascosta la tua giustizia nel mio cuore;
ho raccontato la tua fedeltà e la tua salvezza;
non ho celato la tua benevolenza
né la tua verità alla grande assemblea.
11 Tu, o SIGNORE, non rifiutarmi la tua misericordia;
la tua bontà e la tua verità mi custodiscano sempre!
12 Poiché mali innumerevoli mi circondano;
i miei peccati mi pesano
e non posso più guardarli.
Sono più numerosi dei capelli del mio capo
e il mio cuore vien meno!
13 Liberami, o SIGNORE!
Affrèttati in mio aiuto!
14 Siano delusi e umiliati
quelli che cercano l'anima mia per farla perire!
Si ritirino coperti di vergogna
quelli che si rallegrano delle mie sventure!
15 Siano confusi per la loro infamia
quelli che mi deridono.
16 Gioiscano e si rallegrino in te quelli che ti cercano;
quelli che amano la tua salvezza dicano sempre: «Il SIGNORE è grande!»
17 Io sono misero e povero,
ma il Signore ha cura di me.
Tu sei il mio aiuto e il mio liberatore;
o Dio mio, non tardare!
     Così è in eterno.

giovedì 11 giugno 2015

La slealtà dei pseudocristiani

Che dire? quello della didascalia-miniatura è il vero nome di uno stalker che si autodefinisce "cristiano".
Ora questo blog, purtroppo, deve sentire le sue puzzone, tappatevi il naso, e sentite i suoi rumori.
Ecco la sua minacciosa scoreggia, sentite un po, ma tappatevi il naso,o mettete una maschera antigas, di quelle molto buone però, perchè i miasmi che fuoriescono dai suoi orifizi sono disgustosi.
                                                            Ecco la scoreggia:

                Lei insieme al suo amico defensor fidei numero 2 è già stato segnalato alla polizia postale perchè siete delle troppo brave persone. Continui con i suoi deliri e vedrà che prima o poi farà un errore ancora più grande di quelli che già sta facendo.

In quel momento stia certo che il suo prossimo le farà capire tutto il peso di occuparsi della vita privata degli altri. Perchè non parla anzi della sua famiglia, e della sua anonima e perduta vita privata? lei si faccia pure sentire rumorosamente, vedrà presto signor Budruni Carmelo che lo verrà a sapere tutta la Sardegna che sta faccendo lei in internet e se ha anche un mezzo lavoro dovrà spiegarlo bene al suo datore e a chi la conosce. Lei metta pure il mio nome e cognome, ci ha già provato una setta intera, oggi stanno tutti pagando le loro conseguenze penali.

Tolga i miei vecchi commenti dal suo sito da manicomio, è un mio diritto richiederlo e se non lo farà può contarci come è vero Dio che la denuncerò a breve. Non voglio essere associato minimamente alle vigliaccate di gentucola meschina come lei. E' stato un errore gravissimo donarle qualche anno fa la mia amicizia, lei non è un uomo, non merita nulla.

A presto signor Carmelo Budruni defensor fidei dei marroni miei si ricordi che da oggi in poi lei ha un fedele che cercherà costantemente il modo per poterla affidare alla giustizia per qualsiasi motivo, grande o piccolo che sia.

Avevate la mascherina? mettetela ogni qualvolta scoreggia questa Maschera.
Ho aggiunto io la punteggiatura, dove ho potuto, era di quelle veramente puzzolenti, e fatte tutte in un solo momento, di quelle molto rumorose, dove alla fine esce anche robba solida, ancora più puzzolente.
           Ora facciamo l'esegesi di questa "Flatulenza". Non pensavo mai nella mia vita di fare cosa simile.
1)Prima parte della scoreggia:Lei assieme al suo amico defensor fidei numero2 è già stato segnalato alla polizia postale perchè siete delle troppe brave persone. Come si nota gli sfinteri sono molto rilassati ed inizia il concerto mono-tono. Praticamente lo fa lui è accusa gli altri, ma chi di dovere sa, da dove provengono miasmi e rumore. Accusa addirittura due persone, ma se proveniva da te, e tutti hanno sentito bene. Scoreggione. Domani informerò la PP, e vediamo che provvedimenti prenderà, anche se esula dalle loro specifiche competenze, non credo possano impedirti di scoreggiare, ma, di questi tempi non si sa mai.
2)Continui con i suoi deliri e vedrà che prima o poi farà un errore ancora più grande di quelli che già sta facendo. Strano,  continua, nonostante l'evidenza, e i miasmi, a far finta di nulla, e, diabolicamente alza il tiro,alzando la gamba. Quanta aria, ma cosa hai mangiato? fagioli messicani per caso?.
3)In quel momento stia certo che il suo prossimo le farà capire tutto il peso di occuparsi della vita privata degli altri.Alt ! Scoreggiare si, son cose che capitano, su dai, ma far dire agli orifizi anali falsità inaudite, no, non ci stò, e ti devo riportare alla civile convivenza e contegno: fai da bravo, sù, non scoreggiare falsità, che potrebbero darti molto fastidio.
Io non sono mai entrato nella vita privata, nè tua nè di nessuno, e se hai prove in merito mostrale pubblicamente, però non fare passi falsi: rischi una denuncia per scoregge moleste. Mostra prove circostanziali e certe, altrimenti zitto, che ti conviene.
4)Perchè non parla anzi della sua famiglia( attento dove scoreggi, e non è una minaccia, ma solo un piccolo avvertimento, fatto da un pastore sardo) e della sua anonima e perduta vita privata?Perchè dovrei farlo scoreggione, parlami della tua invece, dato che sono i tuoi orifizi a sganasciare aria putrida.Lei si faccia sentire pure rumorosamente,( che faccia tosta: lui fa molto rumore, e accusa gli altri, ma cosa è, non ci sente bene?)vedrà presto signor Budruni Carmelo che lo verrà a sapere tutta la Sardegna che sta facendo lei in internet e se ha anche un mezzo lavoro dovrà spiegarlo al suo datore e a chi la conosce.Intanto un po di Sardegna sente il tuo  rumore e odore, e,  credimi, non è per niente gradito. Poi mister scoreggia, senti un po: Ma i cavoli tuoi perchè non impari a farteli, e pensa a ciò che stai facendo tu. Poi, per quanto riguarda il mio datore, non devo spiegargli nulla delle tue pestilenziali flatulenze, non gliene frega nulla, prova a farlo tu, e poi te ne renderai conto di persona. Chi mi conosce sa che sono una persona di contegno. Se vuoi puoi venire quì, in Sardegna, di persona, così avrai anche questa soddisfazione. Però t'avverto: qui da noi scoreggiarci in faccia è un gravissimo affronto, non so se ti conviene, lo possono fare solo i bimbi piccini, ma molto piccini, o solo in famiglia, o tra amici di merende.
5)Lei metta pure il mio nome e cognome, ci ha provato una setta intera, oggi stanno tutti pagando le loro conseguenze penali.PrrrPrrrr Rrrrrrr!!! Ora mi denunci per aver scoreggiato in internet, poi vedremmo chi avrà le conseguenze penali. Tu hai troppo sottovalutato il tuo avversario( da parte tua). Figurati se sono così sprovveduto.
- Ora vado fuori a dire una parola Santa: Siate prudenti come serpenti e semplici come colombe; dice il Messia Gesù.- Rientro-Capisci chi son io. Mai mischiare il sacro al profano.Poi questa setta di sette, stà pagando come? Fammi capire? Per aver scoreggiato. Sicuramente la pena sarà somministrargli a forza dei farmaci contro il meteorismo. Mah! Che leggi strambe.
Sappi, se non erro, che la scoreggia è punita quando si fa dinanzi a una corte, di proposito, ed è oltraggio alla corte.
6)Tolga i miei vecchi commenti dal suo sito da manicomio,( già fatto, non amo gli scoreggioni a casa mia, tu venivi spesso a scoreggiare, anche in forma anonima, ma io sapevo ch'eri tu: Tolgo anche quelli? Se vuoi lo faccio subito, anche perchè sono ancora più puzzolenti. Poi, per quanto riguarda il manicomio, come mai c'eri anche tu? Cosa pensavi di fare? lo psichiatra, o collaboravi anche tu con le tue ipocrite parole a renderlo più pazzo)è un mio diritto richiederlo e se non lo farà può contarci come è vero Dio, che la denuncerò a breve. Get a grip! Calma, non sforzarti troppo, che già intravedo lo stronzo che ti fuoriesce, e ti sporcherà., conta fino a un miliardo, magari ti calmi. Su via un profondo respiro. Così eviti il peggio. Ti sei calmato ora! Lascia perdere Dio in questi momenti, che non ti si addice. Denunciami pure, fai, fai. Intanto tu resta  impegnato in queste cose, io agisco, mica lascio perdere e bluffo. Tu continuia con le vampate, io sotto sotto provvedo alla mia difesa, tanto tu sei impegnatissimo. Magari proverai( cosa che non ti auguro), cosa significa incappare così ingenuamente nelle maglie della giustizia. Poi famelo dire in tutta sincerità: Tu hai perso la cognizione del tempo, o sei un pessimo bluffatore, ma come, prima parli come se tutto fosse già stato fatto, e poi mi parli al futuro, mah.....guarda, non mi interessano i tuoi prossimi peti, basta e avanza quello attuale.
7)Non voglio essere associato minimamente alle vigliaccate di gentucola meschina come lei. Tu,  privo di contegno, additi gli altri, e giudichi di conseguenza esplicitamente, rendendoti colpevole di giudizio empio ed iniquo. Le suddette parole ti condannano agli occhi dello "Spirito Eterno", e le leggi morali universali avranno il loro naturale corso.
Pentiti, e torna in te( se ancora riesci a farlo) altrimenti potrebbe essere troppo tardi, perchè il Messia Gesù é prossimo a manifestarsi in tutta la sua Gloria e potenza, e questo è doveroso da parte mia dirtelo. Pentiti per il tuo bene spirituale.
Non fare l'errore di scoreggiare alla presenza del "Giudice Supremo". E' oltraggio alla corte.
8) E' stato un errore gravissimo donarle qualche anno fa la mia amicizia, lei non è un uomo, non merita nulla.Ma su, via, forse i tuoi errori sono stati ben altri, sono altri e saranno altrettanti altri, se non torni in te.
Poi tu affermi: Che io non sono un uomo. Se io non sono un uomo, tu cosa sei?, e se io non merito nulla. Tu  cosa meriti?
9)A presto signor Carmelo Budruni, defensor fidei dei marroni miei, si ricordi che da oggi in poi lei ha un fedele, che cercherà costantemente il modo per poterla affidare alla giustizia per qualsiasi motivo, grande o piccolo che sia.
La parte finale di questa rumorosa scoreggia è anche comica: ha un suono tutto suo, sembra, infatti, che la grande abbuffata di legumi, mostri tutta la sua plateale e nauseabonda esplicazione anale. Non oso immaginare cosa ti sarà accaduto subito dopo.

Ma vi rendete conto di quanto sia degenerato e privo di contegno questo neo-fariseo, di quante e infinite maschere indossa "per" "sonare"(significato latino per Maschera- Persona). Una cosa ti volevo dire, per chiuderla ora: Non perdere tempo nello stare in agguato, e cercare dove io inciampo. Non fare come il tuo referente( satana). Ricoda sempre: che "io sono sveglio ed attento", piuttosto vigila sul tuo operato, e ispeziona il tuo cuore, e smettila di dire cose che sicuramente ti si ritorceranno contro, te lo dico per il tuo bene spirituale.
Auspico che tu ti penta e ritrovi la Via della verità.
                                   Amen, così era, è, e sarà.


mercoledì 10 giugno 2015

Il Signore è mia luce e mia salvezza: di chi avrò timore?

                                                             

 Preghiera di fiducioso abbandono.   Salmo 26(27)

 1 Di Davide.
Il Signore è mia luce e mia salvezza:
di chi avrò timore?
Il Signore mette al sicuro la mia vita:
di chi avrò paura?
2 Quando mi avvicinano i malvagi
per divorarmi la carne,
sono essi, avversari e nemici,
a inciampare e cadere.

3 Se contro di me si accampa un esercito,
il mio cuore non teme;
se contro di me si scatena una guerra,
anche allora ho fiducia.

4 Una cosa ho chiesto al Signore,
questa sola io cerco:
abitare nella casa del Signore
tutti i giorni della mia vita,
per contemplare la bellezza del Signore
e visitare il suo santuario.

5 Poiché nella sua capanna mi nasconde
nel giorno della sventura.
Mi nasconde nel segreto della sua tenda,
sopra una roccia mi innalza.

6 E ora rialzo la testa
sui nemici che mi circondano.
Immolerò nella sua tenda sacrifici al suono del corno,
canterò e loderò il Signore.

7 Ascolta, Signore, la mia voce.
Io grido: fammi grazia ed esaudiscimi!

 8 Il mio cuore ha detto:
«Cercate il mio volto!».
Il tuo volto, Signore, io cercherò.

9 Non nascondermi il tuo volto,
non respingere con ira il tuo servo.
Sei tu il mio aiuto, non lasciarmi,
non abbandonarmi, Dio della mia salvezza.

10 Mio padre e mia madre mi hanno abbandonato,
ma il Signore mi raccoglierà.

11 Mostrami, Signore, la tua via,
guidami sul retto cammino,
perché mi tendono insidie i nemici

12 Non gettarmi in preda ai miei avversari.
Contro di me si sono alzàti falsi testimoni
che soffiano  violenza.

13 Sono certo di vedere la bontà del Signore
nella terra dei viventi.

14 Spera nel Signore, sii forte,
Egli darà forza al tuo cuore, spera nel Signore.
             
                 Questa è la mia risposta a Grrrr

martedì 9 giugno 2015

I toccati si fanno avanti

Lo prevedevo, ecco che si fanno avanti quelli delle mani avanti, minacciando azioni legali, questi sono i "cristiani".
 Ora vi mostro una mail, naturalmente non svelerò il suo vero nome, ma solo il diabolico contenuto, tipico di chi ha la coda di paglia, e di chi è immerso nelle caligini della piena incoscienza.
                                                  Ecco di seguito il testo:
           Egr. Sig Budruni Carmelo, 
Visto e considerato che i contenuti attuali del suo blog attivo ''controintermatrix.blogspot.com'' non sono ritenuti condivisibili dalla mia persona e tantomeno minimamente coniugabili alla mia visione esistenziale e immagine sul web,

Con questa email le chiedo gentilmente di rimuovere ogni mio commento dal suo blog controintermatrix.blogspot.comeffettuato con l'account blogger di mia proprietà rispondente al nickname 'Grrrr, in modo da eliminare ogni riferimento che porti a collegare in qualsiasi modo i suoi articoli al mio blog tramite la mia identità blogger presente sotto ad alcuni dei suoi articoli, o a far credere anche minimamente che vi sia una qualche amicizia o collaborazione tra di noi.
è un mio completo diritto legale chiedere e ottenere la cancellazione immediata dal suo blog titolato ''controintermatrix.blogspot.com'' di ogni commento da me redatto agli articoli passati nel suo blog con il succitato avatar blogger di cui detengo ogni proprietà intellettuale.
resta inteso che il mancato adempimento di quanto richiestole ufficialmente mi autorizzerà a procedere a vie legali nei suoi confronti in materia di privacy, diritti civili e d'autore tramite il mio legale di fiducia e parallelamente effettuando  segnalazione e denuncia alla polizia postale.
la diffido inoltre da questo istante al pubblicare o rivelare in qualsiasi forma e luogo e anche solo in parte i contenuti di questa email procedente dal mio nome e Cognome PrrrrrrrRrrrrr al suo nome carmelo budruni, o riferimenti anche velati che possano portare a collegare in qualche ravvisabile modo i suoi scritti alla mia persona in maniera diffamatoria.
saluti
Prrrrrrrr Rrrrrrr
Che paura Brrrrr........è proprio vero il proverbio: La lingua batte sul dente che duole, e anche : chi la fa l'aspetti.
L'ipocrisia di questo "personaggio" è veramente squalida.
Si nutre di applausi e di iniezioni costanti di autoesaltazione. Parla un linguaggio forense preso in prestito da altri, è una malalingua organizzata al proprio tornaconto personale, infatti è una "Persona" nel suo significato più profondo, che deriva dal latino: per, attraverso e sonar, risuonare, infatti così veniva chiamata la "maschera" indossata dagli attori, che ricopriva il volto e fungeva da amplificatore per la voce.
Egli è questa "Maschera", e vive da sempre nella finzione; guai a toccare il suo travestimento, ha paura di ciò che puo apparirgli allo specchio, infatti, ne ha uno a casa con l'immagine disegnata e dinamica, che di volta in volta mostra agli altri.
Intraprendi pure azione giudiziaria e pagati il legale di fiducia, però sappi una cosa: non ti temo, e se continui così; a costo di farmi anche il carcere, ti smerderò per tutta la blogsfera con azioni eclatanti, che metterò in atto per difendere la libertà di espressione, costi quel che costi, e di conseguenza verrà fuori il tuo vero volto, se ancora ne hai uno.
 Non contento si scaglia minacciosamente con una nuova mail ancora più squalida della precedente. Eccone il testo:  Resto in attesa delle sue specifiche cause legali. fermo restando che, se entro termini di legge non avrò ricevuto alcun avviso da studi legali o autorità pubbliche procederò anche con la denuncia per minacce e accuse ingiustificate presentando la email probatoria [ te rode eh..] da lei ricevuta il 8/06/2015. che andrà ad aggiungersi a quella della mancata adempienza alla mia richiesta scritta della cancellazione dei miei dati personali  [commenti con l'avatar Grrrr di mia proprietà] dal suo blog controintermatrix.blogspot.com e quindi del suo mancato rispetto del mio diritto civile alla privacy e alla tutela della mia identità in rete come stabilito dalla legge. mi accingerò quanto prima a farne presente al garante per la privacy tramite denuncia online e anche per segnalare sempre tramite denuncia online l'inadeguamento del suo blog alla vigente normativa europea del 2 Giugno 2015 sui cookies e quindi anche in questo caso sul suo mancato rispetto alla vigente legge sulla privacy.

la metto al corrente diffidandola che alcuni individui sono stati oggetto di denuncia alla procura di massa carrara per similari atteggiamenti di ostilità persecutoria online, calunnia e minacce virtuali e fisiche nei miei confronti. la diffido nuovamente a desistere immediatamente dal suo ingiustificabile atteggiamento intimidatorio e offensivo nei miei confronti e dall' inserire commenti in anonimato contenenti offese, missive deliranti e odio nel mio blog urrrrrrrrrbrrrrrrrrr.
lei sta inoltre offendendomi con ingiustificabili ingiurie documentate nella sua email dell'8 Giugno 2015

''...ampiamente dimostra la sua ipocrisia che rasenta atti delinquenziali.''
se dimostrerà di non voler desistere dal suo atteggiamento persecutorio nei miei confronti anche questo verrà messo agli atti.
saluti

Prrrrrrrr Rrrrrrr
Queste sono vere e proprie intimidazioni di un'arroganza spaventosa degne di uno che giace nell'oblio, fa veramente schifo, e credetemi provo una gran voglia di vomitare, tanto è nauseante e indigesto il suo internloquire artificiale e falso, degno dei più malvagi farisei che consegnarono il Messia alle autorità romane costituite. Questa "Maschera" è uno scandalo, e vale per lui il detto: Chi semina vento raccoglie tempesta.
Ps. Ho voluto di proposito oscurare le sue credenziali sostituendo le tipiche x con le r, perche suonano meglio, infatti il suo nik Grrrr ha il significato di ringhiare come le belve più feroci e le sue credenziali, dato che sembrano provenire da un WC in uso hanno il tipico suono della pernacchia PrrrPrrrr Rrrrrr che è molto Ot riferito a "Maschera Man".


domenica 7 giugno 2015

I virtual man cristiani

Il web era proprio ciò che mancava ai bravi cristiani, finalmente un luogo dove ci si può nascondere, il luogo fatto apposta per gli ipocriti, uno spazio nuovo per poter nutrire il proprio ego, per potersi masturbare cerebralmente, per sentirsi pieni di se.
Tutto ciò però porta alla cecità, si, la cosa peggiore di questi alienati spirituali, che a forza di masturbarsi mentalmente, diventano orbi; esteriorizzano tutto, hanno bisogno dello specchio delle loro brame, e, tutto ciò che ipocritamente sanno di se, lo vogliono vedere negli altri, fuori, lo appiccicano al primo che gli viene a tiro, così è grandemente soddisfatta la loro falsa coscienza, e continuano a brancolare nelle tenebre con maggior vigore.
Alcuni di questi virtual man cristiani sono abili giocatori d'azzardo, e bluffano in continuazione, mettono le loro sporche manacce avanti, pensando che nessuno si accorge delle loro pagliacciate.
I loro blog non sono altro che distributori di dosi costanti di autoesaltazione egoica, di paraventi della loro spaventosa falsità, infatti, possono esplicare le loro multiple personalità demoniache comodamente da una tastiera del PC. Finalmente è arrivato il giocatolo per gli ipocriti, giocate virtual man cristiani, giocate.
Il web è una cloaca, e gran parte della merda proviene dai ventri dei gozzovigliatori "cristiani".
Molti diranno: allora anche tu viaggi nella cloaca,usi il web. Ebbene si,anche io uso il web, e ci defeco dentro, lo uso come un cesso, non come un tempio.
 I virtual man cristiani trattano il web come il loro tempio esteriore, costruiscono belle colonne, bei capitelli, sblendidi transetti,magnifiche statue, poi se sono artisti, ci riproducono le loro immagini distorte, false, apparenti: tutto molto bello, però sono incoscienti, e nella loro totale incoscienza hanno costruito tutto con lo sterco, infatti visitando i loro templi ci si sporca di merda, secca, ma sempre merda è.
Meglio defecare nel WC e tirare la catena, invece i virtual man cristiani non hanno WC, sguazzano in mezzo ai liquami, perchè loro vivono e vegetano nella cloaca, e addirittura ci costruiscono templi e adorano se stessi, si autoincensano con gli stronzi sottili, e scoreggiano con le bocche, pensando di dire cose sensate ed edificanti.
All'ingresso dei loro templi( per chi non avesse ancora capito, sono i loro blog), sta sempre scritto; sintetizzo: non fare a me, quello che io faccio a te, che tradotto suona così: io, me stesso, posso commentare da anonimo nel tuo blog, e offendere a più non posso, tu invece non devi farlo, altrimenti ti denuncio. Tu sbagli ad offendere, io non sbaglio ad offenderti, questo è il succo maleodorante che producono i virtual man cristiani.
Ancora dicono: non sono ammessi i commenti dei cristiani migliori, dimostrando, molto ingenuamente, che non ammette che altri dicano di essere migliori di "se stesso". perchè lui "se stesso" è illuso, e il suo ego pensa di essere il migliore, e copre il tutto con falsa e diabolica umiltà di merda, sempre li si torna, nella merda, che circolo vizioso.
Poi ci sono i commentatori anonimi, almeno loro pensano così, che ingenuità, che provengono sempre dallo stesso tempio costruito con la merda, che assumono nik name del tipo: Tuamammabatte, che è già tutto un programma, oppure Fantomas, sempre il medesimo; ah appunto, fra poco tempo tutta la cloaca web saprà da quale bocca escono tali scoregge, e chi è il letamaio che le produce, non bluffare, tanto so che non hai manco un punto.
Tutto si saprà di te, tutti sentiranno il tuo lezzo, e spero tirino la catena, anche 2 volte, se non basta una, e lascino sprofondare lo stronzo nel suo ambiente di elezione.
Come avete notato non ho voluto di proposito mettere alcun passo della parola di Dio in questo contesto, no, la parola pura e Santa non può stazionare quando si parla di merda.
Per oggi è tutto, ci risentiamo alla prossima tirata di catena dello sciacquone.
Ps.  Costituzione della repubblica italiana
                                            ART. 21. Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure. Si può procedere a sequestro soltanto per atto motivato dell’autorità giudiziaria nel caso di delitti, per i quali la legge sulla stampa espressamente lo autorizzi, o nel caso di violazione delle norme che la legge stessa prescriva per l’indicazione dei responsabili. In tali casi, quando vi sia assoluta urgenza e non sia possibile il tempestivo intervento dell’autorità giudiziaria, il sequestro della stampa periodica può essere eseguito da ufficiali di polizia giudiziaria, che devono immediatamente, e non mai oltre ventiquattro ore, fare denunzia all’autorità giudiziaria. Se questa non lo convalida nelle ventiquattro ore successive, il sequestro s’intende revocato e privo d’ogni effetto. La legge può stabilire, con norme di carattere generale, che siano resi noti i mezzi di finanziamento della stampa periodica. Sono vietate le pubblicazioni a stampa, gli spettacoli e tutte le altre manifestazioni contrarie al buon costume. La legge stabilisce provvedimenti adeguati a prevenire e a reprimere le violazioni.
                                                             ART. 24. Tutti possono agire in giudizio per la tutela dei propri diritti e interessi legittimi. La difesa è diritto inviolabile in ogni stato e grado del procedimento. Sono assicurati ai non abbienti, con appositi istituti, i mezzi per agire e difendersi davanti ad ogni giurisdizione. La legge determina le condizioni e i modi per la riparazione degli errori giudiziari.

sabato 6 giugno 2015

Ora si volta pagina

Si volta pagina, si, ora la mia attenzione va al nocciolo del problema "ipocrisia cristiana".
Questo blog mantiene il titolo per cui è nato: controintermatrix, che non voleva significare contro il blog Intermatrix, anche se tanti post sono stati scritti per contrastare alcune menzogne del succitato, che comunque rispetto, soprattutto per alcune sue originali intuizioni, che condivido in pieno.
Capitolo chiuso; ora si riparte con obbiettivi diversi.
Chi legge sappia queste cose basilari: Io non sono nessuno, sono un semplice uomo come tutti voi, toccato dalla grazia di Dio, questo è doveroso che lo puntualizzi, non è un vanto, e non mi porta benefici mondani, anzi, certamente sarà foriero di inaudite persecuzioni, e, non è che me le vada a cercare; io amo la pace e la condivisione della verità, però il Messia Gesù dice: Giovanni 15:20 Ricordatevi della parola che vi ho detta: "Il servo non è più grande del suo signore". Se hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi; se hanno osservato la mia parola, osserveranno anche la vostra. 
Non sono contro il puro messaggio del Messia Gesù, anzi sono per ristabilire la sua autentica luce, oscurata dagli scribi- farisei cristiani, che avevano la chiave della scienza, ma l'hanno nascosta, come a suo tempo disse il mio Signore Gesù Messia: Luca 11:52 Guai a voi, dottori della legge, perché avete portato via la chiave della scienza! Voi non siete entrati, e a quelli che volevano entrare l' avete impedito». Parole dette per tutti i tempi, ora lanciate con forza contro le chiese che brancolano nelle tenebre: chi potrà portare visione pura, chi ristabilirà ogni cosa? La luce del Messia Gesù come la folgore, risplenderà da oriente a occidente, mettendo in chiaro tutto, e là dov'è il corpo si adduneranno le aquile: chi ha orecchie da intendere, intenda.
Lo Spirito Santo, vivo ed Eterno, opera per rimuovere la trave che copre l'occhio della conoscienza, e ci rende vedenti e risvegliati, dunque possiamo far notare la pagliuzza che è negli occhi dei dormienti ed inconsapevoli "cristiani", a cui il messaggio è rivolto.
Gesù Messia dice: Matteo 7:5 Ipocrita, togli prima dal tuo occhio la trave, e allora ci vedrai bene per trarre la pagliuzza dall' occhio di tuo fratello. 
Dunque, bisogna togliere la trave dal proprio occhio per vederci bene, questa è una necessità primaria, dopodichè posso togliere la pagliuzza dall' occhio del mio prossimo.
Gli ipocriti cristiani operano contro la verità rivelata, non rimuovono la trave dell'oblio e dell'ignoranza, che sta davanti alla loro visione distorta, e pretendono di far da maestri al mondo, sono ciechi guide di altri ciechi; sono immersi nella Matrix, partecipano attivamente alle sue trame, propinando dottrine ipnotiche e false. Appesantiscono il giogo, che invece doveva essere soave e leggero.
A voi tutti pastori infedeli, che caricate pesi su pesi, che ostacolate la verità, che dite ma non fate, a voi guide cieche: sul vostro capo si condenseranno carboni ardenti, il terrore vi accompagnerà e, la confusione regnerà sovrana nei vostri pensieri della mente, angoscia grande vi colpirà e sarete smarriti per sempre.
Anatema contro i falsi pastori collaboratori di Matrix; anatema contro chi impedisce agli umani il risveglio, il loro posto sarà nelle tenebre esteriori, dove sarà pianto e stridore di denti.
Per ora è tutto. Game over